R e d a t t o r i s i d i v e n t a (?)

14 maggio 2009

la fiera del libro bis

Filed under: editori,libri — alessandro @ 7:17 pm
Tags: , , , ,

la fiera

la fiera

Giovedì 14 maggio 2009, ore 10.30

Il vostro bravo aspirante redattore è accreditato e pronto a immergersi nel gran calderone fieralibresco2009. Procederò per sintetiche impressioni.

1. Nugoli di ragazzini/e delle scuole di ogni ordine e grado dell’italica penisola sciamano felici e/o insofferenti per i vari padiglioni. Riflessione: viva lo sforzo delle scuole per appassionare alla lettura e procurarmi clienti, ma è proprio necessario che tutti vadano alla Fiera?

2. Umberto Eco e Jean-Claude Carrière registrano il tutto esaurito (580 spettatori) al loro dialogo “Non sperate di liberarvi dei libri” (dialogo omonimo al libro dei due appena uscito per i tipi della Bompiani). Ho rischiato di non entrare visto che ho preso al volo uno degli ultimi biglietti per accedere alla sala. Dietro di me uno dei predetti ragazzini berciava: “Zioffà che palle, io me ne sono già liberato di ‘sti cazzo di libri!”. Amen. Il dialogo tra i due è appassionante e dilaga dal feticismo del collezionismo (“fase anale” secondo Eco) al lettore ideale e quello assoluto fino a un gustoso scambio di battute tra il concetto di bêtise e gli equivalenti italiani. Segue proposta semiseria di fondare, proprio a Torino, un’Università della stupidità. Non mi aspettavo che Eco dicesse tutte quelle parolacce, comunque.

3. Torno in mezzo agli stand, vago rapito sulle copertine, quando alle mie spalle percepisco l’arrivo di un’onda d’urto impressionante: a un metro da me stanno Gianfranco Fini, duecento poliziotti e un’allegra corte dei miracoli di politicanti locali. Riflessione numero due:  è proprio necessario, ogni anno, la presenza di tali individui alla Fiera?

4. Giro, giro, giro. Tocco, sfoglio, parlo. Resisto, giocoforza vista la mia assoluta carenza di fondi, all’acquisto compulsivo di 200-300 libri. Tanti stand, tanti (tantissimi?) editori alcuni di buona (o ottima) e molti di pessima qualità (giudizio del tutto personale, sia ben chiaro). Scambio due parole coi ragazzi di ISBN e con quelli di Interlinea. Speriamo ne nasca qualcosa di buono…

5. Faccio un giro al cosiddetto “Incubatore”, specie di ghetto a condizioni agevolate in cui stanno stipati una ventina di nuovissimi editori. Anche qui: qualcuno di buona (o ottima) e molti di pessima o mediocre qualità (parlo della fattura dei libri, non potendomi pronunciare sui contenuti). Chiacchiero con l’editore di Neo edizioni e con quelli di ad est dell’equatore. Bravi ragazzi. Questi ultimi mi invitano alla presentazione di Milingo contro tutti, romanzo surreale di Filippo Anniballi. Presentazione ben fatta, lettore professionale, libro acquistato e in attesa di lettura e recensione.

A domani per gli aggiornamenti.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: