R e d a t t o r i s i d i v e n t a (?)

31 luglio 2009

eutanasia di una CE

Filed under: brutte storie,editori — alessandro @ 1:04 am
Tags: , , ,
"Skull" da Laura Appleyard su Flickr.com

"Skull" da Laura Appleyard su Flickr.com

Era circa dicembre dell’anno passato. Il mese prima avevo spedito la solita montagna di curriculum alle case editrici di Torino, provincia, Piemonte e magari anche Milano e Genova, giusto per provare. Chiunque sia avvezzo a questa pratica, e so che molti aspiranti redattori/traduttori lo sono, sa anche che il tasso di successo (e con successo intendo una qualsiasi risposta, anche negativa!) non arriva mai alle due cifre percentuali. Quel dicembre mi arrivò invece una risposta incoraggiante: il fantastico appuntamento conoscitivo.

La CE in questione è piccola (o meglio lo era) ma aveva anche un catalogo di tutto rispetto, un piano editoriale interessante e una storia quasi ventennale alle spalle. All’appuntamento seguì un lavoro (retribuito!) di prova; niente di che, una semi-revisione più correzione di un volumetto collettaneo di un’indagine sociologica sulla mia città, anzi proprio sul quartiere in cui vivo.

Il lavoro di prova andò bene… insomma era una di quelle occasioni da “ti piace vincere facile”, nulla di particolarmente complesso, a parte i contributi di quelli (ad esempio i piccoli e grossi nomi dell’accademia) che mi piace definire teste di legno. Per farla breve mi prospettarono una collaborazione continuativa, circa 20/30 libri all’anno. Francamente ero felice.

I giorni e le settimane del nuovo anno cominciavano ad accumularsi: gennaio, metà gennaio, inizio febbraio, metà febbraio… Presi carta e penna, no cioè, in realtà scrissi una mail alla direttrice (ma quanto è più evocativo dire: presi carta e penna?) e le chiesi notizie. Altro appuntamento.

La situazione era cambiata. Non si parlava più di 20/30 libri all’anno. Si parlava di razionalizzazione, ristrutturazione, nuovo assetto della CE, piani da rivedere. Francamente smisi di essere felice. Alcuni topolini cominciavano a fuggire dalla nave. Il topo più grosso fu la caporedattrice, con la quale peraltro ho avuto il piacere di chiudere il suo ultimo lavoro, una cosa anche abbastanza impegnativa.

In poco tempo mi fu chiesto di prendermi cura dei lavori che ancora rimanevano da chiudere, lavori su commissione, parole date, contratti da rispettare. In pochi giorni mi ritrovai ad essere un caporedattore ad interim. Sono stato per qualche mese nella posizione di dialogare direttamente con il grafico, contrattare con gli autori le revisioni, trattare testi grezzi per trasformarli in materiale pubblicabile, per quanto ciò sia possibile in pubblicazioni fatte “conto terzi” da una CE.

Un’esperienza mica male alla fine dei conti. Eppure mi rimane l’amaro in bocca. Alla fine della storia permangono il sapore sgradevole della morte in diretta, per parafrasare una trasmissione nazionalpopolare di successo, il fatto di aver contribuito all’eutanasia di una casa editrice, di averne alleviato le sofferenze e averle garantito una fine decorosa. Rimangono i volti e le parole degli interni della CE, prima aggrappati alla speranza, poi sbatacchiati dall’incertezza e infine travolti dalla perdita del lavoro, del loro lavoro di anni.

E scompare un’altra editrice dalla mia città, un tempo gloriosa patria della cultura di questo disgraziato Paese. In definitiva, forse, mi sarei accontentato di una posizione più defilata, dei 20/30 libri di cui fare un’accurata e amorevole correzione. Redattori si diventa?

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: